I futuri genitori devono saperlo: le gravidanze multiple sono un fattore di rischio e sono considerate come esito avverso dopo un trattamento di riproduzione assistita. Per ridurre la frequenza di questa complicanza, viene ormai da tempo raccomandata una limitazione del numero di embrioni trasferiti.

Questo è l’argomento di uno studio pubblicato dal team di GeneraLife su “Human Reproduction”. I risultati mostrano che una politica di “trasferimento di un singolo embrione”, combinata con procedure di laboratorio avanzate, compresa l’applicazione sistematica della coltura a blastocisti, lo screening genetico preimpianto e la vitrificazione, aiuta ad aumentare la sicurezza e l’efficienza della Pma.

Reduction of multiple pregnancies link